Gli buttano collezione porno, il figlio li denuncia

Oggi ci dedichiamo ad un articolo di cronaca, molto più leggero e scorrevole nella lettura.

Vi raccontiamo un fatto singolare successo in Inghilterra che è stato pubblicato sul giornale inglese The Indipendent, giornale nato nel 1986 da tre soci fondatori, ex giornalisti del Daily Telegraph, Andreas Whittam Smith, Stephen Glover e Matthew Symonds.

Una coppia di genitori ha scoperto la collezione segreta del figlio che comprendeva dodici scatole di film porno e due scatole di sex toys, trovato questo materiale i due genitori hanno deciso di buttarlo.

Il figlio quando ha scoperto il tutto non è rimasto molto contento e questo ha dato inizio ad una vera e propria faida familiare, stiamo parlando di un ragazzo maggiorenne che dopo aver divorziato dalla moglie si era trasferito a casa dei genitori che si trovava in Michigan.

Il ragazzo non ha esitato un momento a chiamare la polizia e denunciare la scomparsa della collezione che ammontava a un valore di circa 35.000 dollari, di conseguenza lo sceriffo della contea di Ottawa ha provveduto a fare rapporto al Giudice ma lo stesso si è rifiutato di aprire l’istruttoria.

A questa cosa il ragazzo non si è perso d’animo ed ha cercato di aprire una causa civile chiedendo che gli fossero risarciti circa 80.000 dollari, il figlio asserisce che se i genitori avessero esposto subito il loro malessere non sarebbe successo nulla, se ne sarebbe tranquillamente andato via di casa postandosi con se la sua collezione.

I genitori invece hanno deciso, senza interpellare il figlio, di portare tutto il materiale alla discarica, a questo punto spetta al giudice dare il giudizio su tutta la vicenda.

Il padre si è difeso dicendo che ha agito in quel modo per salvaguardare la salute mentale del figlio come avrebbe fatto se avesse rinvenuto della droga.

About the author

Stalloni.it

View all posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *