Milano, come aprire un sexy shop

L’attività dedicata ai sexy toys è presente sul mercato italiano da molto tempo, per poterne aprire uno l’iter burocratico è identico ad una qualsiasi attività commerciale, sia per un negozio fisico che per un negozio online.

La prima cosa da organizzare è sicuramente un buon piano di marketing e, cosa più importante, anche se deciderete di aprire un negozio fisico dovrete affiancare questo ad un negozio online.

Ovviamente dovrete anche provvedere a farvi una buona pubblicità cercando di fidelizzare più clientela possibile sfruttando il passaparola, proponendo ottima merce, offrendo massima professionalità e discrezione, infine create anche una sorta di fidelity card con sconti e promozioni.

Se volete aprire un’attività del genere a Milano dovete sapere che il costo totale del progetto dipende anche dalle dimensioni del negozio, dovrete iniziare la ricerca di un locale idoneo, comunque la spesa si aggira attorno ai 30.000 euro comprensivo di magazzino già rifornito.

Se invece deciderete di aprire un negozio con macchine automatiche il costo si aggira attorno ai 20.000 euro ed infine se decidete di aprire un e-commerce allora i costi si abbattono molto, arriverete a spendere massimo 10.000 euro.

Esistono sul mercato anche svariate società che offrono l’opzione franchising, comunque l’opzione con i distributori automatici è la più ricercata ultimamente.

Sexy shop a Milano

Sicuramente internet ha rivoluzionato anche questo mercato ed anche in questa città la metodologia e-commerce è divenuta la più utilizzata, oramai se si vuole entrare a far parte di questo mercato cercando dei risultati si deve puntare su prodotti veramente eccellenti.

Soltanto in questo modo si riuscirà a fidelizzare clientela riuscendo ad accaparrarsi una piccola fetta di questo redditizio mercato.

Il fatto di aprire un negozio di sexy toys automatico può essere molto efficace per persone che hanno poco tempo a disposizione, gli si deve dedicare pochissimo tempo e sono aperti 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per non parlare della massima riservatezza visto che non sono presenti persone fisiche all’interno del punto vendita.

Distributori automatici di sex toys a Milano

Aprendo un sexy shop automatico avrete anche la possibilità di vendere gli stessi prodotti anche in modalità online e questa è una cosa molto positiva.

Concludiamo dicendovi che i documenti da produrre saranno l’iscrizione al registro delle imprese con relativa presentazione della SCIA, in seguito dovrete regolarizzare le posizioni INAIL e INPS.

About the author

STalloni69

View all posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *